DA DOVE SIAMO PARTITI (1998-2007)

I primi anni di BIR

Il logo di BIR di Bob NoordaIl nuovo logo di BIR (2016)

Il primo logo di Bambini In Romania, realizzato e donato all’associazione dal grafico Bob Noorda, viene ripreso e modificato nella versione più recente, frutto di un lavoro di confronto tra volontar* sulla storia e le prospettive futuro di BIR.

Associazione BIR nasce come Bambini In Romania – Copii in Romania nel 1999.

A soli dieci anni dal cambio di governo, la Romania si trovava in uno stato di grande difficoltà. Nel 1998 Don Gino Rigoldi, al suo rientro dopo alcune visite agli orfanotrofi locali, raccolse attorno a sé alcune persone, rivolgendo loro la fatidica domanda, che cambierà il corso dalla vita di molt*: volete darmi una mano?

Nasceva così, attorno ad un tavolo in un ufficio della periferia milanese, un primo Comitato Promotore e nel luglio 1999 la costituzione formale in associazione. Nel luglio dello stesso anno partiva il primo campo di volontariato, con 19 volontari.

Le attività in Romania e le esperienze di animazione estiva continuano, affiancando l’apertura di case famiglia e la partecipazione di BIR a progetti di prevenzione dell’abbandono.

Nel tempo, i campi estivi di animazione in Romania vedono partecipare un numero sempre crescente di volontar* italian*, e BIR si afferma come punto di riferimento ed interlocutrice per i progetti di cooperazione su tutto il territorio romeno, con l’attivazione di molte iniziative a tutela e difesa dell’infanzia in situazioni di fragilità che affiancano anche percorsi di formazione e sostegno al fianco della comunità educante locale.

L’ERA DI MEZZO DI BIR (2007-2016)

Guardare ad Est,
guardare a sé

Con lo sguardo sempre rivolto verso Est, BIR inizia ad interessarsi, grazie a* su* volontar*, anche alle situazioni di difficoltà sul territorio italiano, con particolare attenzione a Milano. Prende così il via un primo progetto di volontariato all’interno dell’Istituto penitenziario per minori Cesare Beccaria di Milano, nel 2009, e cresce la partecipazione giovanile all’interno dell’associazione.

Questa apertura ad altre esperienze e ad altri contesti, innesca una profonda riflessione, all’interno di BIR. Parte nel 2010, come un esperimento, il primo campo di volontariato estivo in Repubblica Moldova, al quale seguono ulteriori tentativi di allargamento, con un campo di volontariato in Argentina e uno in Ucraina. Nel 2013 l’orizzonte di azione di BIR si apre ancora un po’, con la partecipazione ad iniziative di accoglienza in Italia rivolte a minori e famiglie proveniente da Bielorussia e Siria.

NASCE ASSOCIAZIONE BIR ODV (2017-OGGI)

Gli ultimi anni

campi estivi BIR Milano

Dobbiamo però aspettare il 2017, perché da un lungo processo di gestazione il nome diventi ufficialmente Associazione BIR, e insieme a Comunità Nuova e Fondazione Don Gino Rigoldi, si dia vita al CN L’Hub, un nuovo luogo di incontro e progettazione per il sociale nella periferia milanese.

Un cambio di nome, e di statuto, che però porta con sé un cambio di prospettiva e una rinnovata chiarezza d’intenti: la Romania resta sempre lì, come nucleo delle attività, ma da questo unico seme, * volontar* e lo staff di BIR sono riuscit* a far germogliare negli anni, con cura, dedizione e attenzione, un fiore enorme e composito, dove ogni petalo rappresenta una esperienza, un cammino intrapreso, una persona incontrata, aiutata, accompagnata, un progetto di vita pieno di energia.

Negli ultimi anni, Associazione BIR ha lavorato per aprirsi ancora di più, avviando progetti nuovi sia in Romania che in Repubblica Moldova, continuando con le esperienze dei campi estivi e invernali di animazione, ai quali dal 2018 ha affiancato i cammini inclusivi. Partecipa attivamente ad iniziative di mobilità internazionale, facendosi hosting e sending organization per il programma europeo degli European Solidarity Corps (Corpi Europei di Solidarietà SVE) e facilitando così lo scambio tra giovan* di tutto il continente interessat* a vivere una esperienza di volontariato di lungo e medio periodo all’estero.

Da quel 1999 sono passati da Associazione BIR molt* volontar*, molt* giovan* che sono cresciut* con BIR, volti, sorrisi, idee, energie, percorsi che si sono incrociati e hanno permesso all’associazione di crescere, diventando quell’incubatore e attivatore di volontariato che oggi è.

Il futuro di BIR non è ancora stato scritto, perché è un’opera collettiva a più mani, che si arricchisce giorno per giorno di nuove storie e nuove avventure.

Campi di animazione, cammini inclusivi, volontariato in carcere e sul territorio, cittadinanza attiva, formazione continua, mobilità internazionale, cooperazione, sono solo alcune delle parole chiave che hanno guidato Associazione BIR negli anni, come fari a indicare la via.

E il viaggio è solo all’inizio.